Ambiente


Dalle Foreste alle BIOMASSE

Recentemente il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo Testo unico forestale, un testo che «provvede al riordino complessivo della normativa in materia di foreste e filiere forestali, in coerenza con la strategia nazionale definita dal Programma quadro per il settore forestale, la normativa europea e gli impegni assunti in sede europea e internazionale in materia forestale, di agricoltura, ambiente, paesaggio, commercio e sviluppo rurale».

Questa norma parte da un presupposto che poco si identifica come tutela, essa infatti riconosce boschi e foreste come potenziale patrimonio economico ed energetico, produzione quindi di materia prima.

Nulla contro l'utilizzo del legname dei nostri boschi, ma una norma dovrebbe basarsi sul concetto di bene ambientale da tutelare e proteggere, non una fonte di legname da costruzione o da ardere nelle centrali a biomassa...è proprio nel concetto che c'è qualcosa che non va.

 

leggi di più 0 Commenti

Isonzo fiume Sacro alla Patria...finché ci sarà acqua

 

Oggi 22 marzo 2018 in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua in cui ogni anno si festeggia l'acqua, l'elemento sinonimo di vita, le associazioni Eugenio Rosmann, Fiume Isonzo, Legambiente Gorizia e Monfalcone e Save the Soca, hanno organizzato una iniziativa divulgativa per far conoscere l'esistenza di ben 5 progetti di centraline idroelettriche da realizzarsi tra Straccis e Piuma, ovviamente sull'Isonzo.

Quello che stona in questa faccenda è perchè ad informare i cittadini devono sempre essere altri cittadini, o come in questo caso associazioni, ma le istituzioni cosa ci stanno a fare? Sarà interessante vedere in quanti durante questa campagna elettorale per le regionali ne parleranno, io nel mio piccolo sicuramente cercherò di farlo, anche perchè solamente con il M5S al governo della regione ci sarà finalmente una tutela ambientale degna di questo nome e i cittadini finalmente verranno informati ed ascoltati, io mi sono messo in gioco per questo.

leggi di più 0 Commenti

Osservazioni sulla Variante 41 - lettera al comune

Come gruppo abbiamo approfondito molto la documentazione fin d'ora prodotta dal Comune di Gorizia riguardante la Variante strutturale al piano regolatore di Gorizia, avevamo anche organizzato un incontro pubblico con la cittadinanza per illustrare le nostre perplessità sulle linee politiche approvate dal precedente consiglio comunale.

A maggio è stato deliberato dalla precedente giunta di attivare un ampio processo partecipativo con la cittadinanza, darne ampia divulgazione col fine di raccogliere suggerimenti e osservazioni da parte dei cittadini e di chiunque altro abbia interesse.

Dopo un lungo percorso partecipativo il nostro gruppo ha preparato un documento condiviso da altri cittadini goriziani e oggi depositato in Comune.

Crediamo che il contributo della popolazione sia essenziale nel percorso che porterà alla stesura definitiva di quello che sarà il nuovo piano regolatore di Gorizia, uno degli strumenti più importanti per lo sviluppo futuro della città, città che rappresenta la nostra "casa comune", casa in cui viviamo e che condiziona il nostro benessere, nel senso più ampio del termine; si tratta in sostanza di decidere dove e come vogliamo vivere, l'impronta che la città deve avere, da un punto di vista economico, sociale, ambientale e di tutela della nostra salute.

Noi un'idea ce la siamo fatta e con questo documento abbiamo voluto dare il nostro contributo affinchè essa possa realizzarsi, stiamo già lavorando per organizzare degli incontri per illustrare questa idea e speriamo a breve assieme all'aiuto di chi ha una visione simile alla nostra di poter coinvolgere più persone possibili.

Invitiamo quindi i cittadini, i vari gruppi e associazioni presenti in città a seguire in nostro esempio e di far sapere all'amministrazione comunale la vostra idea di città, non lasciamo siano gli altri a decidere per noi.

Ecco il documento che abbiamo depositato in Comune:

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 27 -  La pista ciclabile per il cimitero

Uno dei temi di questa campagna elettorale sono le piste ciclabili.

Abbiamo già affrontato questo argomento mettendo in evidenza le criticità delle piste (poche) ciclabili goriziane, oggi vorremmo addentrarci in qualcosa di specifico che è stato discusso anche in consiglio comunale, la pista ciclabile per arrivare in cimitero.

Oggi arrivare in cimitero in bici, non è sicuramente una cosa da consigliare, e qui le battute potrebbero sprecarsi, abbiamo voluto provare a dare un idea per un possibile collegamento che sia anche economicamente conveniente.

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 26 -  La tutela della salute - conferenza permanente Comune ARPA ASS

Il Comune massimo Garante della Salute dei cittadini e dell'Ambiente ha il dovere di tutelare in primis i soggetti deboli come bambini,. anziani, portatori di disabilità.

Ecco il caso eclatante dei bambini che frequentano la scuola per l'infanzia "Boemo" di Lucinico ma che coinvolge altri siti sensibili come parchi giochi con la proliferazione delle antenne per la telefonia mobile, tema che affronteremo in un'altra proposta. 

Il Comune non ha mai soddisfatto le richieste dei cittadini di effettuare una misura analitica dell'inquinamento con una centralina mobile ARPA (una ce l'ha anche l'Istituto superiore D'Annunzio Biotecnologie Ambientali visto che per i CEM ha interessato l’ITIS Galilei ed ha

pubblicato i valori sui giornali). La centralina ARPA di rilevazione che era sita a Lucinico è stata addirittura rimossa (vedi più avanti).

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 25 -  Distributore Metano / GPL a Gorizia

Per respirare aria più pulita è necessaria la transizione dalla benzina e diesel agli altri tipi di combustibili e fonti energetiche.

Relativamente al gas si possono acquistare veicoli con motore a metano o GPL o convertire il motore dell’automobile a benzina o diesel.

Ci sono incentivi regionali e comunali che possono essere messi in campo dalle amministrazioni come già avviene da tempo in altri comuni italiani.

A Gorizia però manca un distributore e specialmente per i veicoli commerciali che necessitano per legge di effettuare il pieno in Italia per usufruire delle detrazioni.

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 23 -  Attività produttive Sostenibili per rinnovamento del polo industriale goriziano

 

Per dare nuovo slancio e nuova direzione alle attività produttive del territorio goriziano il nostro gruppo intende perseguire la strada della sostenibilità ambientale e della tutela della salute umana.

Nell’intento di favorire la competitività d’impresa si  adottano  politiche di sostenibilità orientate verso la promozione di nuove forme di sviluppo e gestione dei sistemi produttivi.

Per far ciò si intende avvalersi di diversi strumenti di politica industriale in modo coerente ed integrato con le proprie competenze, anche in materia urbanistica, ambientale, di sicurezza dei luoghi di lavoro e di politica economica.

Nell’ambito della politica ambientale-energetica, favorisce lo sviluppo, la valorizzazione e l'integrazione delle fonti rinnovabili e la diversificazione energetica, dando la preferenza alle tecnologie a minore impatto ambientale e promuovendo il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti e di nuova costruzione.

Di sostegno ad interventi di recupero ambientale di siti già destinati alle attività economico-produttive (e altre attività di servizio alla produzione ivi incluse strutture ed infrastrutture per la ricerca, il trasferimento tecnologico, la creazione di impresa) in condizioni di compatibilità ambientale.

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 21  -  Climbing Park Isonzo

Cos'è un Climbing Park? da wikipedia: " chiamato comunemente anche "percorso acrobatico in altezza", è una tipologia di parco divertimenti, costituito da diversi percorsi aerei posti a varie altezze da terra che, con l'aiuto di liane, ponti tibetani, cavi (teleferiche), reti e passerelle, permettono di passare da un albero all'altro (o apposita struttura artificiale) in estrema sicurezza.

Il termine più comunemente usato in Italia per definire l'attività nei parchi avventura è Tarzaning oppure, più recentemente, Arboring, da arboricolo, dal latino arbor ovvero albero, un animale (in questo caso l'uomo) che vive o trascorre gran parte del tempo sugli alberi." 

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 20  -  Gorizia capitale verde d'Europa

Ambire che Gorizia diventi Capitale Verde d’Europa è uno dei risultati ottenibili. Tutti i provvedimenti adottati dalla città tedesca di Essen sono parte del nostro programma per la città. La collaborazione con altre città italiane ed europee, specialmente transfrontaliere, che si intende stabilire, è sicuramente un modo per progredire condividendo le idee e le soluzioni già messe in atto, non importa di che schieramento è chi ha una buona idea il suo valore sta nel beneficio che le persone ne traggono.

leggi di più 0 Commenti

Idea/Proposta 18  -  Ripensiamo le Aree verdi

Gorizia fortunatamente ha molte aree verdi anche nel centro della città, sia aree private che aree pubbliche.

Concentreremo la nostra attenzione sulle aree pubbliche, dai giardini ai parchi, vogliamo analizzare lo stato di questi luoghi e le loro prospettive.

Attualmente lo sviluppo e l'utilizzo di tali aree è purtroppo legato ad un retaggio passato, infatti oltre al classico monumento e alle solite panchine dove sedersi per mangiare un gelato o dar da mangiare ai piccioni troviamo poco più.

Fortunatamente abbiamo visto svilupparsi negli ultimi anni delle aree gioco dedicate ai più piccoli, ma riteniamo che ciò non basti.

leggi di più 0 Commenti